Mastoplastica additiva Fiumicino

L’aumento del seno è una procedura molto popolare con un tasso di soddisfazione delle pazienti molto elevato. La maggior parte delle pazienti che si sottopongono all’aumento del seno sono assolutamente contente dei loro risultati e non hanno rimpianti – anche se durante il periodo di recupero molte pazienti si chiedono se le cose andranno davvero come sperano.

Dopo aver subito un aumento del seno, può essere difficile sapere quale sia una parte normale del processo di guarigione e cosa possa indicare un potenziale problema. Per aiutarvi, abbiamo descritto alcune delle cose più comuni che le pazienti sperimentano dopo l’aumento del seno. Un solo avvertimento prima di continuare a leggere: parlate con il vostro medico se vedete o sentite qualcosa che vi preoccupa – non c’è niente di meglio di un esame faccia a faccia.

Il mio seno è molto stretto e sento che potrebbe esplodere.

Ci vuole tempo perché i muscoli, il tessuto del seno e la pelle si adattino alle protesi; finché questi tessuti non sono guariti a sufficienza, ci si può aspettare di sentire una certa tensione (possibilmente intensa) nella zona del seno, soprattutto se le protesi sono posizionate sotto il muscolo. Il normale gonfiore post-operatorio, che raggiunge il suo apice circa 3-5 giorni dopo l’intervento, aumenterà la sensazione di pressione nella zona toracica. Alcune donne riferiscono anche che il loro seno è ingrossato (tenero, pesante e infiammato).

Quanto dura? In generale, il disagio più intenso causato dalla sensazione di tensione si dissipa entro la prima o la seconda settimana dopo l’operazione; tuttavia, si possono avvertire lievi sensazioni di rigidità e tensione nei muscoli toracici per un mese o più. La maggior parte del gonfiore dovrebbe sparire in circa tre settimane, ma ci si può aspettare che un gonfiore moderato duri circa tre mesi.

Dopo tre mesi, i vostri seni saranno abbastanza vicini alla forma e all’aspetto finale, ma le cicatrici continueranno a sbiadire per diversi mesi ancora.

Quando chiamare il chirurgo plastico: Se il gonfiore sembra grave, soprattutto da un lato, o se il gonfiore è accompagnato da febbre e il seno è molto caldo al tatto, contattate immediatamente il vostro medico; si tratta rispettivamente di segni di emorragia e di infezione.

I miei seni sembrano siluri e i miei capezzoli sono irregolari.

C’è un motivo per cui i chirurghi esperti preferiscono includere nelle loro gallerie di pazienti solo foto “dopo” l’aumento del seno scattate almeno 3 mesi dopo l’intervento – ci vuole tempo perché i seni “cadano e si gonfino” o si sistemino nella loro posizione finale e perché le cicatrici svaniscano. All’inizio, il vostro nuovo seno apparirà probabilmente anormalmente alto sul petto e potrebbe essere “a forma di torpedone”. Nelle prime settimane di recupero, un seno può apparire più grande dell’altro e uno può sembrare più basso dell’altro. Potreste anche chiedervi se il vostro chirurgo plastico abbia commesso un errore – è probabile che la risposta sia no, e il vostro seno ha solo bisogno di più tempo per guarire. Questi sono tutti casi normali dopo l’aumento del seno.

Quanto dura? Anche in questo caso, il corpo ha bisogno di tempo per adattarsi alle protesi; anche il gonfiore post-operatorio può contribuire all’asimmetria, poiché il gonfiore può diminuire prima in un seno che nell’altro. In generale, il periodo di tre mesi è quando il vostro seno sarà abbastanza vicino alla forma e all’aspetto finale, anche se le cicatrici continueranno a sbiadire per diversi mesi ancora.

Quando chiamare il chirurgo plastico: se, dopo 3 mesi, uno o entrambi i seni appaiono ancora deformati, se si presenta una significativa asimmetria, o se un seno risulta anormalmente duro al tatto, consultare il chirurgo plastico – questi sintomi indicano una possibile contrattura capsulare. Se non è ancora soddisfatta dei risultati dell’aumento del seno da 6 a 12 mesi dopo l’intervento, potrebbe essere necessario prendere in considerazione una revisione dell’aumento del seno.
Mi sento depresso a causa di tutto questo

Chiedete a una paziente che si è fatta l’aumento del seno se è contenta di averlo fatto, e probabilmente sentirete: “SÌ! Ma ci sono stati alcuni giorni all’inizio… “. Con così tanta enfasi sugli aspetti fisici dell’aumento del seno, è facile dimenticare che il recupero ha anche un lato emotivo. Infatti, è comune che le pazienti attraversino un breve periodo di lieve depressione dopo qualsiasi intervento chirurgico, compreso l’aumento del seno.

I “lividi” post-operatori passano dopo qualche settimana, di solito dopo che si è tornati alla solita routine e si è notato che il seno migliora ogni giorno.

Perché pensi che sia così? Le cause possibili sono molteplici, dall’anestesia agli antidolorifici fino al disturbo che l’intervento chirurgico e il recupero provocano inevitabilmente nella routine di un paziente. Aggiungete a questo un periodo da 1 a 3 mesi durante il quale il vostro seno può apparire e sentirsi a disagio prima di stabilirsi in una posizione più naturale, e le sensazioni temporanee di dubbio sono comprensibili.

Quanto dura? L’importante è avere pazienza; i lividi post-operatori passano quasi sempre dopo poche settimane, quando si è tornati alla normale routine, il gonfiore e la rigidità post-operatoria sono diminuiti e si nota che il seno migliora ogni giorno di più.

Quando vedere il vostro chirurgo plastico: se in qualsiasi momento si verifica una grave depressione, consultate un professionista qualificato. Se non siete ancora soddisfatti del vostro aumento del seno diversi mesi dopo l’intervento, è il momento di vedere il vostro chirurgo plastico. Potresti aver bisogno di più tempo per guarire, ma potresti voler prendere in considerazione una procedura di revisione.
Ho dolori lancinanti ai capezzoli.

Quando le terminazioni nervose guariscono dopo l’operazione, è abbastanza normale avvertire un dolore acuto ma di breve durata al seno, soprattutto ai capezzoli. Altre sensazioni e dolori strani ma normali durante le prime settimane possono includere spasmi dei muscoli del torace e dolori nella parte superiore della schiena (di solito dovuti a un cambiamento nella normale posizione di sonno o a un piegamento delle spalle per proteggere il torace dolorante).

Quanto dura? Gli spasmi intermittenti dei muscoli toracici dopo l’aumento del seno possono durare fino a tre o quattro settimane, fino a quando il muscolo pettorale non si è completamente adattato alla presenza di un impianto sottostante. Il dolore al capezzolo può durare fino a 6 mesi o più, ma noterete che col tempo diventa meno frequente e meno intenso.

Quando vedere il vostro chirurgo plastico: Anche se ci si deve aspettare un leggero disagio per le prime due o tre settimane, è necessario considerare un dolore o un disagio grave o persistente che interferisca con la vostra capacità di dormire o di svolgere le normali attività consentite: chiamate il vostro medico.
Sono gonfio, costipato e stanco

La chirurgia è uno shock per il sistema, compreso l’apparato digerente. L’anestesia e i farmaci possono causare nausea e vomito in alcuni pazienti, e si può perdere l’appetito per qualche giorno. Gli antidolorifici, così come i livelli di attività ridotta, possono portare alla stitichezza. Anche il gonfiore e la fatica sono normali.

Quanto dura? Di solito la nausea dura solo pochi giorni e la stitichezza dura al massimo una settimana. Si possono alleviare i problemi digestivi rimanendo idratati, prendendo antidolorifici solo per il tempo necessario a mantenere il disagio a un livello tollerabile e assumendo farmaci con un pasto. Inoltre, anche se l’esercizio fisico è limitato, le passeggiate frequenti e facili favoriscono la digestione e la circolazione e aiutano a migliorare l’umore.

Quando chiamare il chirurgo plastico: Se i sintomi sono gravi o persistono per più di qualche giorno, consultare il chirurgo. La soluzione può essere semplice come regolare la vostra dieta, oppure il vostro chirurgo può raccomandare dei farmaci per alleviare il vostro disagio. NON assumere diuretici o lassativi senza l’approvazione del chirurgo plastico.
Rimanete in contatto con il vostro chirurgo plastico.

Ogni persona guarisce in modo diverso, e si possono verificare tutti o nessuno di questi effetti durante la guarigione. Se siete preoccupati per qualcosa, anche se pensate che quello che sentite sia probabilmente normale, è meglio consultare il vostro chirurgo plastico.

Nel raro caso in cui non siate soddisfatti del vostro seno dopo l’aumento, non vivete con uno sguardo che non vi piace. La chirurgia di revisione del seno con un chirurgo plastico qualificato può offrire miglioramenti.

Un chirurgo plastico qualificato vi farà tornare periodicamente durante il vostro recupero per valutare i vostri progressi e rispondere a tutte le vostre domande. In generale, nelle prime due settimane dopo l’intervento visiterete più volte, con appuntamenti più distanziati dopo il periodo di recupero iniziale.

Nei rari casi in cui non sei soddisfatta del modo in cui il tuo seno si cura dopo l’aumento, non vivere con un look che non ti piace. Prendere un appuntamento per un consulto con un chirurgo plastico certificato dal Consiglio di amministrazione esperto in chirurgia della revisione del seno. Non tutti i problemi richiedono una revisione, ma molti la richiedono. Un chirurgo plastico esperto può apportare miglioramenti, spesso utilizzando gli stessi siti di incisione come durante l’intervento iniziale.

Cura dopo l’aumento del seno

L’operazione di aumento del seno sarà eseguita in anestesia generale e durerà circa 1 o 2 ore. Una volta sveglio, il paziente sarà tenuto sotto osservazione dal personale dell’ospedale e potrà tornare a casa dopo una o due notti.

È normale che durante la prima settimana si avverta un certo dolore e che si noti un certo livello di infiammazione nella zona. Tutto questo sarà fatto in modo tempestivo dai professionisti della salute responsabili del processo, che prescriveranno i farmaci necessari per ridurre i sintomi e rendere il processo di guarigione più sopportabile.

Anche se in questi primi giorni sarà necessario un po’ di riposo, a partire dalla seconda settimana sarà possibile riprendere le normali attività quotidiane. In ogni caso, è importante non sforzare troppo il corpo, oltre a indossare un reggiseno speciale che aiuta a guarire il seno e a mantenere i risultati ottenuti.

Vi consigliamo di seguire alla lettera tutte le indicazioni e i consigli che il personale medico vi darà, oltre ad andare puntualmente alle visite di controllo programmate. In questo modo, potrete godere di un rapido recupero ed evitare qualsiasi tipo di effetto collaterale durante tutto il processo.

Vedi questo sito web: https://ilchirurgoestetico.com/chirurgia-del-seno/mastoplastica-additiva-roma/

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*